Dans la zone

Molte città d'arte da visitare più e più volte!
prova-img-header

Venezia

Arrivando a Venezia si ha la visione di una città che sembra galleggiare direttamente sull’acqua. La città tre-quattrocentesca grazie alle grandi ricchezze si ornò di leggiadre costruzioni in uno stile tipicamente veneziano sintesi di elementi orientali ed occidentali. La luce che muta con il passare delle ore cambia la percezione delle forme e del colore di questa città che è un’opera d’arte in continuo divenire e coinvolge fisicamente chi la visita. Da non perdere la visita alle isole, diverse una dall’altra ma ognuna con la magica atmosfera d’altri tempi.
www.comune.venezia.it

Treviso

Treviso, città d’acqua, ha un’atmosfera tutta particolare grazie ai campanili e alle torri trecentesche, con al centro la scenografica Piazza Dei Signori. Tra i luoghi da visitare troviamo la Cattedrale e la Chiesa di San Francesco, dove tra gli altri è sepolto Pietro Alighieri, il figlio di Dante e la figlia di Francesco Petrarca. Non dimentichiamo che Treviso è nota anche per essere la zona del Prosecco, non può quindi mancare una visita enogastronomica della città e della sua provincia, dove gustare anche i prodotti tipici, come per esempio il montasio e il radicchio.
www.comune.treviso.it

Padova

Città d’arte, tra le bellezze di Padova spicca la Cappella degli Scrovegni: situata nei Giardini dell’Arena, la Cappella contiene uno dei patrimoni più prestigiosi tra gli affreschi del Trecento, realizzati dal grande artista Giotto. Da non perdere inoltre la visita all’Università e all’Orto Botanico, l’unico al mondo che conserva ancora la sua ubicazione originaria; sono degni di nota anche lo storico Caffè Pedrocchi e il Teatro Anamotico, il più antico teatro anamotico stabile al mondo. Il Santo patrono della città è Sant’ Antonio a cui è dedicata la nota Basilica, uno dei monumenti più importanti della città patavina.
www.turismopadova.it

Verona

Soprannominata dagli antichi romani, “La piccola Roma”, Verona è una città ricca di bellezza e tesori culturali. Per iniziare, non può mancare una visita all’Arena: il terzo anfiteatro più grande d’Italia, oggi adibito a spettacoli musicali e teatrali con il suo Festival. Degno di nota anche Castelvecchio, l’antica dimora medioevale della Famiglia Scaligeri, dove oggi è allestito il Museo Civico con una delle collezione d’arte più belle d’Europa. Da visitare anche il Palazzo del Comune, la sede municipale più antica d’Italia e la Torre dei Lamberti. Immancabile infine la visita alla Casa di Giulietta Capuleti e al suo famoso balcone, reso noto dalla tragedia shakespeariana.
www.turismo.verona.it

Asolo

Asolo, situata tra la Pianura Veneta e le Prealpi Bellunesi, è uno dei centri storici più suggestivi d’Italia. Luogo di grande fascino, questa piccola città in provincia di Treviso, fu meta di poeti e artisti che qui trovarono ispirazione, come per esempio il poeta Robert Browning ed Eleonora Duse. Tra i luoghi da visitare troviamo la Rocca, fortezza risalente al XII secolo e il Castello di Caterina Cornaro dove il noto letterato Pietro Bembo ambientò la sua opera Gli Asolani. Inoltre la zona di Asolo è rinomata anche per il suo Prosecco Superiore DOCG.
www.asolo.it

Bassano

Bassano del Grappa, in provincia di Vicenza, si trova ai piedi delle Prealpi dove il fiume Brenta sbocca nella pianura. Tra i luoghi da visitare: la torre Civica risalente al XIII secolo, il Castello degli Ezzelini e Palazzo Bonaguro, usato in passato da molte famiglie nobili della città. Non può mancare una visita allo storico Ponte degli Alpini, disegnato dal noto architetto Andrea Palladio. Bassano del Grappa è inoltre nota per la produzione della grappa, motivo per cui chi visita questa città non può non assaggiare questo tipico distillato.
www.bassanodegrappa.it

Le Dolomiti

Considerate tra i paesaggi di montagna più spettacolari all mondo, le Dolomiti sono state ufficialmente inserite nella lista del Patrimonio Naturale dell’Umanità (Unesco) nel giugno del 2009. Le Dolomiti, con ben 18 vette oltre i 3.000 metri, si estendono su una superficie di oltre 141.903 mila ettari. Non si può che rimanere incantati di fronte alla bellezza di queste rocce, dalle forme monumentali e frastagliate che vanno dal rosa, al lilla, al rosso. Le Dolomiti possiedono un fascino particolare, dato dalla varietà di forme simili a pinnacoli, guglie e torri che conferiscono al paesaggio una solenne maestosità.
www.dolomiti.org

credits: ego web studio